Lo sviluppo dell'industria dei cavi in ​​Cina dal periodo ad alta velocità al periodo stabile

L'industria dei fili e dei cavi è un'importante industria di supporto nella costruzione economica della Cina. Fornisce infrastrutture per l'industria elettrica e l'industria delle comunicazioni, rappresentando un quarto del valore di produzione dell'industria elettrica cinese. È la seconda industria più grande nell'industria meccanica dopo l'industria automobilistica e svolge un ruolo importante nell'economia nazionale. Con la recente adozione della politica di "crescita stabile e aggiustamento strutturale", il tasso di crescita economica diminuirà rispetto al passato, ma l'aggiustamento strutturale è favorevole allo sviluppo a lungo termine e anche una via necessaria per lo sviluppo della Cina. Nel primo trimestre del 2014, la crescita globale è rallentata più del previsto e il tasso di crescita annuale è sceso al 2,75% dal 3,75% nella seconda metà del 2013. Nonostante l'andamento economico migliore del previsto in alcuni paesi (Giappone e Germania, Spagna e Regno Unito), la crescita è diminuita a causa della debolezza generale dell'economia globale.

Tra questi, la ragione principale del calo della crescita economica globale è l'adeguamento degli Stati Uniti e della Cina, le due maggiori economie del mondo. Negli Stati Uniti, l'eccesso di scorte di scorte alla fine del 2013 ha superato le aspettative, portando a maggiori aggiustamenti. La domanda è stata ulteriormente frenata dal rigido inverno, con le esportazioni in forte calo dopo la forte crescita nel quarto trimestre e la contrazione della produzione nel primo trimestre del 2014. In Cina, la domanda interna è rallentata più del previsto a causa degli sforzi per controllare la crescita del credito e l'aggiustamento del settore immobiliare. Inoltre, l'attività economica in altri mercati emergenti, come la Russia, ha subito un forte rallentamento, poiché le tensioni politiche regionali hanno ulteriormente indebolito la domanda.

Nella seconda metà di quest'anno, la Cina ha adottato politiche e misure efficaci e mirate a sostegno delle attività economiche, tra cui sgravi fiscali per le piccole e medie imprese, accelerazione delle spese finanziarie e infrastrutturali e aggiustamento sotterraneo mirato del coefficiente di riserva. La crescita dovrebbe essere del 7,4% nel 2014. L'anno prossimo, il PIL dovrebbe essere del 7,1% poiché l'economia passa a un percorso di crescita più sostenibile e diminuisce ulteriormente.

L'industria cinese dei cavi è stata colpita dal lento sviluppo economico esterno e anche il PIL interno è stato ridotto al 7,4% dal 7,5% previsto all'inizio dell'anno. La crescita dell'industria dei cavi nel 2014 sarà leggermente inferiore a quella dell'anno precedente. Secondo le ultime statistiche espresse dell'Ufficio nazionale di statistica, il principale reddito d'impresa dell'industria dei fili e dei cavi (esclusi fibra ottica e cavo) è aumentato del 5,97% su base annua da gennaio a luglio 2014 e l'utile totale è aumentato del 13,98. % anno dopo anno. Da gennaio a luglio, la quantità di importazione di fili e cavi è diminuita del 5,44% anno su anno e la quantità di esportazione è aumentata del 17,85% anno su anno.

Anche l'industria cinese dei cavi è entrata in un periodo di sviluppo stabile da un periodo di sviluppo ad alta velocità. Durante questo periodo, l'industria dei cavi deve anche seguire il ritmo dei tempi, accelerare l'adeguamento della struttura del prodotto all'interno del settore, l'eliminazione della capacità di produzione a ritroso e guidare lo sviluppo del settore con l'innovazione, in modo da passare da un grande paese produttore di cavi a una potenza manifatturiera.


Tempo post: maggio-12-2020